Abbiamo 14 visitatori e nessun utente online

"Ogni cosa che puoi immaginare la natura l'ha già creata" (Albert Einstein)
"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi" ( Voltaire)
"Il mezzo può essere paragonato a un seme, il fine a un albero; e tra mezzo e fine vi è esattamente lo stesso inviolabile nesso che c'è tra seme e albero" (Gandhi)

Orienteering: HO PERSO LA BUSSOLA!

(Percorso rivolto agli alunni/e delle classi IV e V della scuola primaria e secondaria di I grado)

Orientamento, lettura di una carta topografica, rappresentazione grafica delle forme del territorio, utilizzo dei simboli riconosciuti come linguaggio comune. Alleniamoci, per non perdere la bussola!
Troppo spesso demandiamo alle nuove tecnologie, computer, navigatori ecc. il compito di decidere per noi un percorso, una meta… Impariamo invece ad utilizzare la cartografia che consente di trasferire su un foglio tutti gli elementi del paesaggio con la massima precisione possibile, così da muoversi tranquillamente nello spazio senza perdere l’orientamento.
Attraverso poi l’utilizzo pratico di bussola, carta topografica, altimetro, ecc. e il gioco cercheremo di rendere più facile e divertente il rapporto con l’ambiente.

Il percorso può articolarsi nei seguenti modi:

- una mezza giornata o giornata intera in ambiente naturale dove i bambini, dopo avere raccolto le informazioni necessarie, proveranno a costruire una carta topografica di un pezzetto del proprio territorio e sperimenteranno la loro capacità di orientamento con alcuni itinerari prestabiliti dall’operatore in una vera e propria gara di orienteering!

- una serie di incontri in aula che, a partire dall’analisi dell’ambiente “montagna”, dopo aver scoperto l’utilizzo delle carte, della bussola, ecc. attraverso anche giochi di orientamento, si concretizzeranno in una giornata di escursione in montagna che offre la possibilità di mettere in pratica ciò che i ragazzi hanno appreso in classe.

               Obiettivi

● apprezzare l’evoluzione storica della vita sulla Terra, in relazione ai processi che l’hanno formata e cambiata nel tempo;

● prendere coscienza dell’evoluzione della vita sulla Terra e dei possibili collegamenti tra gli esseri viventi del passato e quelli del presente;

● orientarsi in un determinato campo del sapere, acquisire linguaggio specifico alla disciplina di cui ci si occupa;

● stimolare l’osservazione attraverso le sottili differenze tra elementi dello stesso genere;

● stimolare l’osservazione soggettiva ed emotiva del paesaggio;

●sperimentare e sperimentarsi con gli elementi della natura attorno a noi;

● formare il concetto del rispetto per l’ambiente in quanto frutto di lunghi e grandiosi processi evolutivi.

●aiutare la bambina/il bambino a scoprire e mettere in atto le proprie risorse e competenze;

 

Metodi e strumenti

● lavoro di gruppo/cooperazione;

● attività di sperimentazione scientifica;

● esperienze dirette in ambiente nel territorio;

●lavorare in contesti di benessere, indispensabile per

  l'apprendimento.

 

Numero di partecipanti

Gruppi di circa 20 bambini/e per ciascun operatore.

 

Contributo

Da concordare a seconda delle esigenze dei singoli gruppi.

 

Spazi e materiali saranno concordati con gli insegnanti durante un incontro preliminare.

Associazione Battito d'Ali - via Gaggio 53, 22070 Senna Comasco (CO) - C.F. 90026780131 P.Iva 03124710132
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons 3.0 Italia.

Privacy Policy