Abbiamo 13 visitatori e nessun utente online

"Ogni cosa che puoi immaginare la natura l'ha già creata" (Albert Einstein)
"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi" ( Voltaire)
"Il mezzo può essere paragonato a un seme, il fine a un albero; e tra mezzo e fine vi è esattamente lo stesso inviolabile nesso che c'è tra seme e albero" (Gandhi)

UNA MONTAGNA DI IMPRONTE

Gli animali selvatici sono molto difficili da vedere liberi nel loro ambiente. Eppure non serve andare al parco zoologico per sentirsi circondati dalla loro presenza. L'osservatore attento noterà lungo il sentiero di montagna i segni che lasciano al loro passaggio. Su terreno sufficientemente fangoso o innevato si possono trovare le impronte delle zampe. A volte si vedono così chiaramente che si può capire quale animale è passato, se andava di corsa o cos'altro stava facendo.

Nelle nostre città esiste ciò che è posseduto, visto, toccato; ma gli animali maestosi e affascinanti non sono rimasti solo nei film e nei documentari: essi ci sono, non tanto lontani da casa nostra. Non sono però neppure un cartone animato e non vanno trattati come il surrogato del nostro gatto o cane di casa: sono selvatici e abitano sulle montagne. Impariamo a conoscerli e scopriamo la grande importanza della loro presenza.

Il percorso proposto prevede tre incontri. Durante i primi due verranno presentati i principali carnivori ed erbivori presenti sulle nostre Alpi tramite le loro impronte, i loro vocalizzi e immagini/brevi video (con eventuale breve discussione e introduzione ai metodi di monitoraggio e tutela della fauna).

Attraverso un divertente gioco con un 'tappeto' ricco di piste di impronte, i bambini/ragazzi verranno invitati a ricondurle all'animale corretto e ad imitarne l'andatura camminando sopra la pista.

Attraverso racconti della vita degli animali in natura, capiremo inoltre come la presenza di alcune specie è indice di qualità dell'ambiente e mantiene l'equilibrio faunistico-vegetale.

Al termine di questi due incontri verrà inoltre donato alla classe un semplice manuale riassuntivo.

Durante il terzo intervento verrà svolta un'attività in giardino dove l’operatore avrà simulato un avvenuto passaggio di animali tramite finte impronte sul terreno: i bambini/ragazzi saranno invitati ad andare alla ricerca delle impronte e delle piste e, con l'apposita strumentazione, potranno documentarle e farne dei calchi in gesso.

In alternativa, come terzo incontro può essere svolta un’uscita guidata sul territorio di un'intera giornata alla ricerca di tracce e segni di presenza di animali (in località da concordarsi).


               Obiettivi

● sperimentarsi e sperimentare i contesti ambientali che ci circondano;

● favorire la conoscenza e il rispetto della biodiversità e formare concetti di rispetto ambientale;

migliorare la capacità di osservazione della biodiversità selvatica;

prendere coscienza delle risorse naturali e della loro importanza per i viventi, compresi noi stessi;

● promuovere stili di vita sostenibili per creare modelli di cittadinanza attiva a partire da azioni quotidiane;

aiutare la ragazza/il ragazzo a scoprire e mettere in atto le proprie risorse e competenze.

 

Metodi e strumenti

● lavoro di gruppo/cooperazione;

● attività di esplorazione e scoperta;

● giochi sensoriali, cooperativi, di simulazione, …;

● lavorare in contesti di benessere, indispensabile per

  l'apprendimento.

 

Articolazione dell'intervento

Il percorso prevede 3 incontri della durata di 2 ore ciascuno.


Numero di partecipanti

Gruppi di circa 20 ragazzi/e per ciascun operatore.

 

Contributo

85,00 euro ad incontro per ciascun gruppo.

 

Associazione Battito d'Ali - via Gaggio 53, 22070 Senna Comasco (CO) - C.F. 90026780131 P.Iva 03124710132
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons 3.0 Italia.

Privacy Policy