Abbiamo 23 visitatori e nessun utente online

"Ogni cosa che puoi immaginare la natura l'ha già creata" (Albert Einstein)
"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi" ( Voltaire)
"Il mezzo può essere paragonato a un seme, il fine a un albero; e tra mezzo e fine vi è esattamente lo stesso inviolabile nesso che c'è tra seme e albero" (Gandhi)

LA GAZZA CHE PER IL RICICLO ANDAVA PAZZA!

Un bosco bellissimo da sempre circondava il paese di Pratofelice. Piante, cespugli, fiori e animali di tutti i tipi vi abitavano: volpi, scoiattoli, lepri, … E uccelli di tutti i colori e razze lo riempivano di vita e di allegria.
E che bello quando, nei pomeriggi di primavera, anche i bambini si fermavano a giocare tra le piante! Nascondino, Ce l’hai, Mago Libero,… ! Bambini e animali festeggiavano insieme la bella stagione!
Ma la sera, quando i bimbi tornavano a casa per la cena, ecco che il bosco non tornava mai com’era prima dell’arrivo dei bambini: carte di caramelle, sacchetti vuoti di patatine, bottigliette di plastica, tappi, vetri, … rimanevano un po’ dappertutto… Vicino alla tana della volpe, sotto al pino più anziano, nel torrente che scorreva nel bosco.. E il bosco diventava subito triste.
E giorno dopo giorno la situazione peggiorava: il verde degli alberi e del sottobosco era costellato di rifiuti, le piante e gli animali erano sempre più tristi e anche i bambini non avevano più tanta voglia di andare a giocare lì…
Bisognava trovare una soluzione. Il gufo reale propose di organizzare una riunione con tutti gli animali e i bambini: solo insieme si sarebbe potuta trovare una soluzione! Si incontrarono il giorno dopo ed erano davvero in tanti e facevano così tanta confusione parlottando tra di loro, che il gufo reale fece una gran fatica a mettere ordine, fare silenzio e lasciar parlare tutti.
C’era chi, come la volpe, proponeva di raccogliere tutti i rifiuti in un bel mucchio, ma dove avrebbero potuto farlo? Un mucchio di rifiuti, anche maleodorante, dove avrebbero potuto metterlo? Il riccio non lo voleva vicino alla sua tana, e neanche i bambini vicino alle loro case… La proposta, di comune accordo, venne subito scartata!
Lo scoiattolo allora propose di fare un bel mucchio e poi di bruciarlo, ma accendere un fuoco così grande sarebbe stato pericoloso e chissà che puzza avrebbe fatto! Le piante in coro si opposero a questa soluzione!
E allora che fare? ... Gli animali si guardavano l’un l’altro, ma nessuno sembrava riuscire a proporre qualcosa di meglio... Fu dopo qualche minuto che la Gazza alzò intimidita la mano, per chiedere la parola..
Dovete sapere che la gazza del bosco di Pratofelice era una gazza un po’ particolare. Mentre tutte le sue sorelle, come da natura di gazza, passavano il tempo a raccogliere gioielli, brillanti e oggetti preziosi e luccicanti, lei gironzolava per il bosco e, quando nessuno la vedeva, raccoglieva una volta una carta di caramella luccicosa, una volta un pezzettino di vetro, una volta un tappo di plastica. Arrivata al suo nido poi si divertiva a costruire di tutto con quei piccoli tesori e il nido stesso era tutto colorato, con un pezzettino di plastica verde davanti, un vetro rosso di fianco, due tappi su un lato.. insomma.. una vera opera d’arte, che tutti gli altri uccelli le invidiavano (e anche le sue sorelle, quando andavano a trovarla!)!
Insomma, fu proprio lei a proporre a tutti gli animali e ai bambini di raccogliere tutti i rifiuti sparsi per il bosco e di iniziare a pensare come avrebbero potuto trasformarli in qualcosa di più bello e utile! Fu così che nacquero lampadari di plastica, bellissimi gioielli di corda e carte colorate da regalare alle mamme, personaggi buffi per giocare… Insomma, impararono a riciclare!
Da quel giorno, il paese di Pratofelice diventò ancora più bello! Nessun rifiuto arrivò più al bosco, perché tutti i bambini lo usavano per trasformarlo in qualcosa d’altro, e animali, piante e bambini ricominciarono a convivere felici.

Scritta da Mariaester Cassinelli

Associazione Battito d'Ali - via Gaggio 53, 22070 Senna Comasco (CO) - C.F. 90026780131 P.Iva 03124710132
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons 3.0 Italia.

Privacy Policy