Abbiamo 22 visitatori e nessun utente online

"Ogni cosa che puoi immaginare la natura l'ha già creata" (Albert Einstein)
"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi" ( Voltaire)
"Il mezzo può essere paragonato a un seme, il fine a un albero; e tra mezzo e fine vi è esattamente lo stesso inviolabile nesso che c'è tra seme e albero" (Gandhi)

Primaria agro-alimentare


Programma educazione agroalimentare

PERCORSO DEDICATO ALLA SCUOLA PRIMARIA

Nel corso dell’intero progetto di educazione alimentare, la scuola primaria è il primo step di un percorso che deve poggiare le fondamenta sulla conoscenza: solo se conosco posso decidere e scegliere. Troppo spesso infatti i bambini vedono l’alimento pronto, confezionato, destagionalizzato e standardizzato o addirittura cotto nel piatto senza chiedersi da dove provenga e come sia fatto in origine.

Stimolando la curiosità degli alunni, il progetto affronterà le più comuni trasformazioni alimentari, andrà a far conoscere i prodotti del nostro territorio e fornirà gli strumenti base per trasformare i bambini in piccoli consumatori consapevoli.

Il percorso si propone di analizzare la filiera completa di prodotti alimentari e manufatturieri come veniva praticato dai nostri nonni anche grazie ad esperienze dirette e con visite guidate, facendo conoscere le metodiche agro-alimentari sviluppatesi nel nostro territorio e di come queste lo abbiano inevitabilmente trasformato.

Inoltre, i bambini avranno l'opportunità di conoscere alcuni dei prodotti tipici del proprio territorio e delle strette relazioni che intercorrono tra uomo e ambiente; potranno assaporare antichi sapori attraverso laboratori sensoriali che verteranno sull'importanza dei cicli naturali e della stagionalità.

Potranno così rendersi conto di come il cibo rappresenti una parte fondamentale della nostra identità culturale e che non solo l’agricoltura è all’origine dei prodotti che costituiscono la qualità della nostra alimentazione e salute, ma è anche alla base dei prodotti agroalimentari che fondano l’identità e il patrimonio culturale di un determinato territorio.

Articolazione del percorso:

Qui di seguito descriviamo i possibili incontri del percorso che approfondiremo nel territorio in base alle esigenze del programma scolastico e dei docenti delle classi aderenti.

Le attività partiranno dall’osservazione diretta e dalle esperienze personali riguardo alle scelte alimentari e dalle motivazioni esplicitate dai bambini stessi.

Cibo e tradizioni

Partendo da storie, leggende, modi di dire, proverbi collegati al cibo e all’alimentazione e raccogliendo notizie dal passato recente (per esempio dai nonni e attraverso interviste in famiglia) su ricette, piatti tipici, consuetudini e tradizioni, scopriamo i prodotti tradizionali del nostro territorio e i legami con la propria identità culturale. I bambini comprenderanno quindi che il cibo è anche espressione di cultura e veicolo di socializzazione assumeranno la consapevolezza della distinzione tra il cibo-oggetto tipico della società moderna e il cibo-evento che in passato scandiva tempi e spazi di una giornata.

Laboratorio "gusto cromatico"

Laboratorio di “arteterapia” in cui analizziamo una ricetta tipica del proprio territorio, scomponendo gli ingredienti nei loro “materiali” originari (ricetta ridotta ai minimi termini) e rappresentandone i colori (assaporando la ricetta col gusto cromatico) attraverso la rappresentazione di radici appese al soffitto simboleggianti le origini culturali legate a questa pietanza.

Dalla tavola…al campo!

A partire da un alimento tradizionale del proprio territorio scelto insieme, i bambini saranno guidati ad analizzare i principali alimenti alla base della nostra alimentazione scoprendo l’origine ed il percorso che gli stessi effettuano prima di arrivare sulle nostre tavole nella veste dei prodotti che mangiamo. Attraverso attività ludiche e interattive, analizzeremo quindi la filiera di uno degli “ingredienti” che compongono il prodotto tipico scelto. Partendo da tale analisi, il bambino scoprirà dapprima le materie prime che compongono l’alimento esaminato, i processi produttivi e di approvvigionamento a cui è legato.

Il mondo agricolo

Attraverso attività ludico-didattiche ricostruiamo l’agro-ecosistema del campo coltivato tipico del proprio territorio e analizziamo la storia evolutiva e culturale del mondo contadino, compiendo un virtuale viaggio nel tempo che accompagnerà i bambini fino ai nostri giorni per scoprire come lavora l’agricoltore moderno.

Oggi sono un contadino

Attraverso un gioco di simulazione, i bambini fanno un salto nel tempo fino a raggiungere l’epoca dei loro nonni e bisnonni, trovandosi così a sperimentare ed affrontare la vita delle famiglie contadine di una volta, comprendendo anche la differenza della filiera agro-alimentare di ieri e di oggi.

L'alimentazione di una volta

Analizziamo la storia e l’utilizzo nel nostro territorio di quelli che sono due elementi alla base dell’alimentazione di molti popoli: l’acqua e la farina … di mais naturalmente!
Durante il percorso i bambini, attraverso attività ludiche e di gruppo, analizzeranno il ciclo di vita e produttivo, di ieri e di oggi, del granoturco, il fondamentale ruolo dell’acqua nella preparazione degli alimenti (nonché nella loro composizione stessa) e i metodi di approvvigionamento di una volta e di oggi. Scopriranno inoltre i metodi di preparazione di alcuni alimenti e pietanze di una volta.

Dimmi la verità, soltanto la verità

I bambini verranno guidati, attraverso giochi di simulazione e attività interattive, a scoprire cosa si nasconde dietro gli acquisti degli alimenti di tutti i giorni: le etichette (con ingredienti, additivi e conservanti, marchi di qualità e di tutela, ecc.). I marchi e i simboli che si trovano sugli alimenti che compriamo non saranno quindi più un mistero, ma qualcosa di importante da osservare per sapere cosa mangiamo e diventare consumatori consapevoli e attenti.

A ciascuno la giusta stagione

Attraverso attività ludiche e interattive, i bambini verranno accompagnati alla scoperta della frutta e verdura di stagione e del loro ciclo di vita, e di come al giorno d’oggi è invece possibile trovare al supermercato tutto l’anno tutti i tipi di alimenti.

Inoltre, a partire dall’analisi delle differenze tra i prodotti biologici e non, attraverso esperienze con i cinque sensi, i bambini scopriranno i diversi metodi di produzione degli alimenti provenienti da agricoltura e allevamenti biologici o meno.

Tutti giù per terra! L'orto biologico in cassetta

I bambini potranno sperimentare cosa significa coltivare dei prodotti orto-frutticoli, come costruire un orto in cassetta (utilizzando materiali di recupero) e come prendersi cura delle piante coltivate.
Attraverso attività interattive potranno approfondire come funziona una pianta dal seme al frutto, quali sono le stagioni migliori per coltivare i vari tipi di piante e come sia meglio rispettare i tempi naturali. Quindi, a partire dall’esperienza pratica vissuta comprenderanno come possiamo facilmente ottenere prodotti a chilometro zero, oltre a riflettere sull’impatto che le nostre azioni e scelte quotidiane hanno sul nostro Pianeta, in particolare con riferimento alla filiera corta e all’agricoltura biologica.

L’esperienza dell’orto potrà essere svolta anche direttamente sul terreno nel caso la scuola abbia uno spazio da dedicarvi.

Bambini in campo

Poiché l’esperienza diretta sul campo, a stretto contatto con il territorio e i suoi attori, è fondamentale in questo processo educativo, proponiamo visite nel territorio e presso produttori locali.

-  Uscite nel territorio alla scoperta dell’ambiente agricolo, degli ambienti delle famiglie contadine di ieri e delle attività agricole di oggi attraverso l’esplorazione dei luoghi e dell’ambiente agricolo intorno alla propria città ed attività ludico-didattiche.

-  Uscite nel territorio presso produttori locali di prodotti agricoli (eventualmente biologico) e caseari, fattorie didattiche, ecc. alla scoperta sul campo di come nascono alcuni degli alimenti che consumiamo e di come ci si deve prendere cura di essi durante il loro ciclo di vita (potranno essere realizzate esperienze di orticultura, raccolta dei prodotti agricoli, laboratori di autoproduzione di prodotti alimentari).

Associazione Battito d'Ali - via Gaggio 53, 22070 Senna Comasco (CO) - C.F. 90026780131 P.Iva 03124710132
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons 3.0 Italia.

Privacy Policy