Abbiamo 17 visitatori e nessun utente online

"Ogni cosa che puoi immaginare la natura l'ha già creata" (Albert Einstein)
"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi" ( Voltaire)
"Il mezzo può essere paragonato a un seme, il fine a un albero; e tra mezzo e fine vi è esattamente lo stesso inviolabile nesso che c'è tra seme e albero" (Gandhi)

Primaria A star bene ci si prova gusto

               Logo REG LOMBARDIA oriz.eps                      ERSAF RGB 1

PERCORSO DEDICATO ALLA SCUOLA PRIMARIA

La società di oggi ha mutato radicalmente il nostro sistema di vita, la diffusione di nuovi modelli ha influito profondamente sulle abitudini alimentari delle famiglie, che spesso hanno sacrificato la qualità e la varietà dell’alimentazione per privilegiare esigenze diverse. In tale contesto, sono soprattutto i ragazzi a subire le conseguenze negative di simili comportamenti sociali, in quanto i disordini alimentari il più delle volte possono determinare delle carenze nutrizionali tali da condizionare alcuni aspetti della crescita.

Si rende pertanto indispensabile una convinta ed efficace azione educativa mirata all’assunzione consapevole di positivi stili di vita e al radicamento di una cultura della prevenzione.

In un’epoca in cui la tendenza generale è quella dell’omologazione dei sapori, vogliamo sollecitare la ricerca di quali alimenti possano integrare la dieta per renderla varia ed equilibrata, anche attraverso la conoscenza dei prodotti tipici e dei prodotti garantiti.

Senza contare che la scelta di prodotti di qualità, locali e di stagione corrisponde ad un minor impatto ambientale della filiera agro-alimentare.

I bambini avranno dunque l'opportunità di conoscere alcuni dei prodotti tipici del proprio territorio e delle strette relazioni che intercorrono tra uomo e ambiente.

Verranno loro fornite quelle informazioni essenziali, coinvolgendoli in esperienze interattive in cui si metteranno in gioco in prima persona, per effettuare scelte alimentari consapevoli, nel rispetto delle tradizioni culturali e gastronomiche e del piacere che l’atto alimentare deve sempre avere.

Qui di seguito descriviamo i possibili percorsi che approfondiremo nel territorio in base alle esigenze del programma scolastico e dei docenti delle classi aderenti.

 

LE PIRAMIDI DELLA SALUTE

Per stare bene occorrono un insieme di fattori che non riguardano solo l’alimentazione, ma anche una buona idratazione, uno stile di vita che non faccia a meno di movimento e attività fisica, e dei corretti comportamenti sociali (che per esempio contrastino la destrutturazione della giornata alimentare, il fast food, ecc.). Per ognuno di questi fattori possiamo schematizzare il corretto approccio attraverso la figura della piramide. I bambini attraverso attività ludiche e di gruppo costruiranno insieme le piramidi della salute (per ciascun fattore sopra menzionato) e scopriranno i principi nutritivi degli alimenti, i benefici dell’attività fisica, ecc.

A partire dalle proprie esperienze quotidiane comprenderanno se le loro scelte alimentari e stili di vita siano in linea con le linee guida del benessere, ricostruiranno poi i propri pasti ideali (anche a seconda dei propri gusti e tradizioni), le attività ideali della settimana, ecc. che più si adattano alla propria individualità, senza tralasciare la riscoperta e la valorizzazione del gusto e di un rapporto piacevole e conviviale con il cibo.

LA PIRAMIDE ALIMENTARE LOMBARDA

Scopriamo quali prodotti tipici e di qualità ci regala il nostro territorio e costruiamo la piramide alimentare lombarda che declina in ambito regionale prodotti e abitudini per una alimentazione corretta, in linea con le caratteristiche culturali e con le tradizioni alimentari del territorio.

Scopriamo la filiera di alcuni di tali prodotti, analizziamoli in base alle loro caratteristiche organolettiche, alla loro varietà e genuinità, alla tipicità, alla tradizione culturale, alla vicinanza tra il luogo di produzione e quello di consumo, scoprendo come possano concorrere a farci vivere in buona salute e in modo sostenibile per l’ambiente.

METTIAMOCI IN GIOCO!

Attraverso un gioco di ruolo i bambini/ragazzi, impersonando i diversi attori coinvolti nelle filiere agro-alimentari di alcuni prodotti, seguiranno un percorso a tappe partendo dalla materia prima fino ad arrivare al prodotto finale e al consumo (produzione, trasformazione, trasporto, ecc.).

Troppo spesso, infatti, i giovanissimi ignorano la catena che collega gli alimenti alla terra e al lavoro necessario per produrli, le problematiche quantitative e qualitative connesse al mondo della produzione, della conservazione e della distribuzione dei prodotti agro-alimentari, i rapporti tra qualità dell’alimentazione e salute. I partecipanti comprenderanno che il cibo che arriva sulle nostre tavole ha un lungo percorso che coinvolge persone diverse e impatta in tutte le sue fasi sulle risorse ambientali e che alimentandosi compiono delle scelte che inevitabilmente influenzano molto non solo la propria salute, ma anche l'ambiente. I ragazzi saranno così accompagnati a riflettere sull’impatto che le nostre azioni e scelte quotidiane hanno sul nostro Pianeta, come per esempio la problematica delle food miles, degli imballaggi degli alimenti che acquistiamo, ecc.Saranno infine guidati ad elaborare dei buoni comportamenti per una “spesa alimentare consapevole”.

LA MERENDA DELLO SPORTIVO

Attraverso giochi, test e piccoli esperimenti, bambini e ragazzi verranno accompagnati in un percorso di conoscenza del funzionamento del corpo umano fino alla comprensione di come le scelte alimentari possano influire sulla sua efficienza. Con un linguaggio molto semplice verranno affrontati temi riguardanti la contrazione muscolare, i meccanismi energetici che la sostengono, i 5 gruppi alimentari e le linee guida in tema di alimentazione e movimento.

RIPARTO DA ME!

L’alimentazione e l’attività fisica sono due lati della stessa medaglia.  La televisione, i giornali, le riviste ed i siti web sono le principali fonti di informazione sulla salute per la maggior parte delle persone. Dichiarazioni brevi e slogan pubblicitari possono creare molta confusione. Questo percorso, che si sviluppa attraverso una serie di attività interattive, ha lo scopo di creare chiarezza, di far comprendere come gli scorretti stili di vita possano nuocere alla salute ed individuare strategie pratiche e divertenti per riprendere in mano il proprio benessere. Dalla tavola al campo quali sono le scelte più sane? Quali sono gli indici del nostro stato di forma? Come possiamo intervenire in maniera semplice e divertente sul nostro stile di vita?

INTRUSI NELLA RETE ALIMENTARE – W IL BIOLOGICO!

Ci sono sostanze inquinanti che finendo nel terreno vengono poi assorbite dalle radici delle piante… Si fissano così nel tessuto vegetale e mano a mano che si sale per la catena alimentare ecco che quella sostanza sgradita si… Accumula! La biomagnificazione di un metallo pesante o di un altro inquinante che si ritrova in concentrazioni pericolose è un processo che minaccia sia la nostra salute che la vita di diverse specie selvatiche. Verrà proposta ai ragazzi un’indagine da veri eco-detective, per individuare i colpevoli di questi pericoli nascosti sulle nostre tavole. Saranno “arrestati” tutti i responsabili con le schiaccianti prove contro di loro. Il metodo dell’agricoltura biologica è invece un’efficace pratica per ridurre drasticamente il problema e restituire salute all’uomo e alla natura.

Gli alunni lavoreranno a squadre e in movimento, affrontando una tematica tanto complessa quanto importante con un approccio ludico e coinvolgente alla loro portata.

SE SPARISSERO TUTTE LE API… - Un esempio di sostenibilità agro-alimentare

Il territorio lombardo, grazie alla diversità del territorio, costituito da zone montane, collinari e pianeggianti, offre fioriture abbondanti per le api durante gran parte dell’anno per regalarci un alimento prezioso come il miele.

Se sparissero tutte le api dalla Terra, allora l’Uomo avrebbe soltanto quattro anni di vita. Niente impollinazione, niente piante, né animali, né uomini”. Così scriveva A. Eistein. Quello sulla drastica diminuzione numerica degli insetti che svolgono il ruolo d’impollinatori è un allarme da tempo diffuso. A partire dalla scoperta delle caratteristiche del miele e della sua produzione, attraverso un gioco di ruolo i bambini comprenderanno i legami che intercorrono tra il mondo vegetale e la vita degli insetti e dunque la loro estrema importanza per la sussistenza dell’agricoltura stessa. Allestiremo poi in classe un bel laboratorio d’osservazione macro e microscopica… Come trasportano il polline le api? Com’è fatta la cera dell’alveare? Come “cucinano” il buonissimo miele e il polline? Scopriremo tantissime cose partendo da tutto ciò che potremo osservare!

Associazione Battito d'Ali - via Gaggio 53, 22070 Senna Comasco (CO) - C.F. 90026780131 P.Iva 03124710132
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons 3.0 Italia.

Privacy Policy